[1] Vai direttamente ai contenuti
guide for Erasmus students
incoming studentsEnglish areaDeutsch area





UnisSpace, Documenti d'Ateneo
 
CodiciSegnala la pagina ad un amicoStampa la pagina

Codice di condotta

Il Codice di condotta per la prevenzione e la lotta contro le molestie sessuali e morali nei luoghi di studio e di lavoro, emanato con Decreto del Rettore rep. 1361/2013 del 22 maggio 2013, è stato elaborato dal Comitato Unico di Garanzia (CUG) per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazione. Come prima azione positiva dopo l'insediamento, il CUG ha scelto di revisionare e di aggiornare il Codice di Condotta esistente, di garantirne la diffusione ed attuazione in tempi rapidi e di conseguenza proporre due delle possibili azioni di contrasto al fenomeno mobbing: la nomina del/la Consigliere/a di Fiducia e l'istituzione di uno Sportello di Ascolto (artt. 5 e 7 del Codice di Condotta). Il Gruppo interno di Lavoro del CUG "Regolamenti e Statuti" ha curato la revisione del Codice e dopo averlo sottoposto all'attenzione dei componenti del Consiglio del Personale Tecnico Amministrativo e del Consiglio di Amministrazione, il testo è passato al vaglio del Senato Accademico che l'ha approvato nella seduta del 20 marzo 2013.
Per dovere di ringraziamento verso quelli/i colleghe/i che prima di noi si sono impegnati, ricordiamo qui che Il primo Codice di condotta per la prevenzione e la lotta contro le molestie sessuali e morali nei luoghi di studio e di lavoro era stato approvato dal Senato Accademico nella seduta del 15 luglio 2010 ed emanato con Decreto del Rettore il 25 novembre 2010. Il documento, allora curato da Patrizia Patrizi, professoressa ordinaria di Psicologia sociale e giuridica e attualmente delegata rettorale per l'Orientamento studentesco, fu redatto con la collaborazione di Anna Bussu, ricercatrice di Psicologia sociale e giuridica, con il supporto tecnico di Maria Grazia Idini e Daniela Marogna dell'Ufficio Coordinamento Strutture Dipartimentali di Ateneo, Caterina Arru dell'Ufficio Formazione, Gianfranco Scano del Servizio Prevenzione e Protezione.
Gli aspetti regolamentari sia del primo sia dell'attuale Codice, sono stati curati da Francesco Morandi, delegato rettorale per l'Innovazione regolamentare, affari generali, trasparenza.

Allegati 
Converte la pagina in PDFConverte la pagina in RTFConverte la pagina in TXTConverte la pagina in XML
Esporta in:
Feed RSS. Tasto destro per copiare il collegamento sul FeedReader Informazioni sul sito | Accessibilità | Open source | RSS e UMTS | Note legali | PrivacyValid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!Level AA WAI WCAGLogo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.
Università degli Studi di Sassari - Piazza Università 21, Sassari
P.I. 00196350904 - IBAN IT96F0101517201000000013500
Tel./Fax: +39 079 228211/8816 - Orientamento: 800 882994
PEC: protocollo@pec.uniss.it

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0
.