[1] Vai direttamente ai contenuti
AgronomiaSegnala la pagina ad un amicoStampa la pagina

Museo di Storia dell'Agricoltura e Collezione Agronomica

Denominazione collezione Collezione agronomica e museo all'aperto di storia dell'agricoltura
Area disciplinare Agraria

Il Museo di Storia dell'Agricoltura, realizzato dal prof. Giuseppe Rivoira, è una raccolta all'aperto, in un?area di 1.600 m2 (Azienda Sperimentale Agraria, Frazione di Ottava, Sassari), di attrezzature riferibili all'inizio - prima metà del XX secolo (trattori, trebbie, presse, aratri); attrezzature meteorologiche, strumentazioni varie. La Collezione agronomica è costituita da alcune centinaia di elementi, un tempo o tuttora in uso come serie didattiche o strumenti di studio e ricerca, che si sono "stratificati" a partire dalla nascita della Facoltà di Agraria nel 1946, tra cui: bilance analitiche, microscopi, collezioni di strumenti meteorologici, cereali, concimi, modellini relativi alla tessitura, scatole didattiche, piccole attrezzature.

Numero reperti 130

Epoca di formazione della collezione: inizio - prima metà XX sec.

Datazione dei reperti: XX sec. inizio / fine

Epoca di acquisizione della raccolta formazione progressiva, a partire dal 1831

Ente proprietario Università degli studi di Sassari, Struttura dipartimentale di matematica e fisica

Responsabile della collezione prof. Salvatore Caredda, Museo dell'Università

Bibliografia E. Contu, P. Pranzetti, S. Bagella, "Il Museo della scienza e della tecnica" in Storia dell?Università di Sassari, a cura di A. Mattone, Nuoro, Ilisso, 2010, vol. II, pp. 211 ? 215.
-
Data rilevazione gennaio 2011
Nome rilevatore Bagella, Stefania

Riferimenti Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria, Via E. De Nicola, 1 07100 Sassari
tel 079229220 s.caredda@cspm.ss.cnr.it ; Ufficio del Museo tel 079 228619 bagella@uniss.it

immagini

Eliofanografo

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Eliofanografo
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: CNR
Materiale: cristallo, ghisa
Stato di conservazione: discreto

Descrizione

Apparecchio per la misurazione delle ore di insolazione diretta (disco solare non coperto da nubi).
I raggi solari, attraversando la sfera di cristallo pieno, bruciano una striscia di carta sensibile posta su una guida sottostante, orientabile in rapporto alla latitudine.

Bilancia analitica

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Bilancia analitica
Cronologia: sec. XX, anni '40-50
Costruttore: Galileo Sartorius, Milano
Materiale: legno, vetro, acciaio
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Bilancia di precisione funzionante con contrappesi e avente un dettaglio di milligrammi.

Collezione di Cereali

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Collezione di Cereali
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: Università di Sassari
Materiale: biologico
Stato di conservazione: mediocre

Descrizione

Spighe e pannocchie di cereali utilizzate a scopo didattico per il riconoscimento delle diverse specie.

Modellini di attrezzature per la tessitura

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Modellini di attrezzature per la tessitura
Cronologia: metà XX secolo
Costruttore: artigianato locale
Materiale: legno
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Serie didattica in miniatura di strumenti per la tessitura: telaio orizzontale, telaio verticale, arcolaio, ecc., utili per illustrare le modalità tradizionali di trasformazione delle fibre tessili.

immagini

Scatole didattiche

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Scatole didattiche
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: Materiale Scientifico Didattico Paravia
Materiale: biologico, legno, vetro
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Serie didattica relativa alle fibre tessili vegetali (iuta, canapa, cotone, lino), al riso, al tabacco, agli innesti e ai terreni agrari.

immagini

Campionario didattico di concimi

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: campionario didattico di concimi
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: Montecatini
Materiale: biologico, legno, vetro
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Cofanetto in legno con dieci barattoli di vetro contenenti diversi tipi di concime, chimico e biologico. La targhetta sul coperchio specifica: "Montecatini". Società generale per l'industria mineraria e agricola. Campionario didattico.

Drosometro

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Drosometro
Cronologia: sec. XX, anni '30
Costruttore: Filotecnica Salmoiraghi, Milano
Materiale: carta, cristallo, legno, ghisa
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Apparecchio per la misurazione della quantità di rugiada. L'orologio, a corda, con suoneria, regola l'apertura/chiusura -a seconda dell'ora dell'alba- del coperchio scorrevole, consentendo il depositarsi della rugiada nella coppa mobile. Con tabelle di riferimento nello sportello laterale.

Pluviografo

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Pluviografo
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: -
Materiale: bachelite, carta, cristallo, ghisa
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Pluviografo a bilancetta, strumento meteorologico che registra la quantità d'acqua caduta in un arco di tempo e convogliata tramite un imbuto tarato in vaschette di raccolta.
Queste, riempendosi, determinano il movimento di una ruota, e conseguentemente del pennino sulla carta.

Solarigrafo

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Solarigrafo (o piranografo)
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: incerto - CNR
Materiale: carta, cristallo, ghisa
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Lo strumento viene utilizzato per la misura della radiazione globale (diretta + diffusa), che include radiazioni con lunghezza d'onda da 0,3 a 3,0 mm (micrometri), cioè da UV a infrarosso corto. Il sensore è composto da tre piastrine: due bianche che riflettono la radiazione e una nera che la assorbe. La differente deformazione delle piastrine bianche e nera è proporzionale all'intensità della radiazione globale e viene trasmessa meccanicamente ad un pennino con inchiostro che traccia su rullo di carta a orologeria.

Barometro

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Barometro
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: Filotecnica Salmoiraghi, Milano
Materiale: ghisa, legno, ottone, vetro
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Il barometro è lo strumento meteorologico che serve per misurare la pressione, e quindi per predire i cambiamenti del tempo atmosferico, ideato in seguito alla celebre esperienza di Torricelli che nel 1644 dimostrò l'esistenza del vuoto.
Al variare della pressione atmosferica si ha una variazione dell'altezza della colonnina di mercurio.
Nella foto, il tubo barometrico è fissato su una base in legno.

Microscopio

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Collezione Agronomica
Denominazione: Microscopio
Cronologia: sec. XX, anni '50
Costruttore: Carl Zeiss
Materiale: acciaio, bachelite, vetro
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Microscopio binoculare con pezzi di ricambio.

Trebbia a cinghie

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Trebbia a cinghie
Cronologia: XX sec., anni '40
Costruttore: MANSAL "Stella Alpina"
Materiale: ferro, legno
Stato di conservazione: mediocre

Descrizione

La trebbiatrice a punto fisso provvede alla separazione delle cariossidi dagli steli e dalla pula. Essa è costituita da una tramoggia di alimentazione(in alto) attraverso la quale le messi vengono convogliate al complesso trebbiante (battitore - griglia) che opera la prima separazione. La granella quindi passa attraverso dei crivelli ventilati che operano una ulteriore selezione delle cariossidi in base al peso. Una serie di telai multipli indipendenti costituiscono gli scuotipaglia (nel particolare si possono vedere) che trasportano all'esterno la paglia lasciando che cariossidi e spighe non trebbiate ritornino al gruppo battitore. La granella liberata viene infine ripulita con sistemi di ventilazione e separata a seconda del diametro mediante crivelli a maglie regolabili o fisse.

immagini

Imballatrice a mano

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: imballatrice a mano o pressapaglia o pressaforaggio
Cronologia: XX sec., anni '40
Costruttore: fattura artigianale
Materiale: ferro, legno
Stato di conservazione: mediocre

Descrizione

È una macchina a punto fisso solitamente collegata alla trebbiatrice capace di formare balle prismatiche mediante pressatura della paglia introdotta.

Trattore Field-Marshall

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Trattore Field-Marshall
Cronologia: XX sec., anni '30
Costruttore: MARSHALL SONS & CO. LTD
Materiale: metallico
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Trattore Field-Marshall con motore diesel ed avviamento a cartucce. L'importatrice di questa marca di macchine agricole era la ditta Ugo Querzoli di Ferrara.

immagini

Trattore a cingoli Fiat

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Trattore a cingoli
Cronologia: XX sec., anni '40
Costruttore: Fiat
Materiale: metallico
Stato di conservazione: discreto

Descrizione

Trattore a cingoli Fiat con motore diesel ma motorino d'avviamento a scoppio alimentato con benzina. Questa trattrice è una delle prime dotata di attacco a tre punti e presa di forza.

Trattore a cingoli Fiat

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Trattore a cingoli Fiat
Cronologia: XX sec. anni '50 - '60
Costruttore: Fiat
Materiale: metallico
Stato di conservazione: discreto

Descrizione

Trattore a cingoli Fiat con avviamento elettrico e motore diesel. Questa trattrice possiede attacco a tre punti e presa di forza per le macchine operatrici.

Centrifuga

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Centrifuga
Cronologia: XX sec., anni '60
Costruttore: MSE
Materiale: metallico
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Apparecchio utilizzato in laboratorio per accelerare i processi di sedimentazione delle particelle sospese in una soluzione attraverso un aumento della gravità, tanto maggiore quanti più giri sono effettuati in un arco di tempo, grazie alla forza centrifuga.
La centrifuga in fotografia raggiunge la velocità di 1000 rpm, cioè 1000 giri al minuto.

Essiccatore per pasta

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Essiccatore per pasta
Cronologia: XX sec. anni '60
Costruttore: Buhle
Materiale: ferro, legno
Stato di conservazione: buono

Descrizione

L'essiccatore contiene al suo interno dei vassoi in legno estraibili su cui si disponeva la pasta che veniva essiccata mediante flusso di aria calda.

Separatrice per farine

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Separatrice per farine con cassetti
Cronologia: XX sec. anni '50 circa
Costruttore: -
Materiale: legno
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Attrezzo dotato di setacci, utilizzata per dividere farine di differente grossezza, che vanno a raccogliersi nei cassetti corrispondenti.

Svecciatoio

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Svecciatoio
Cronologia: metà sec. XX
Costruttore: P.Ballarini e figli
Materiale: legno
Stato di conservazione: discreto

Descrizione

Questa macchina a punto fisso serviva per separare i semi dalle glume ed altre parti e i semi di diverso calibro tra loro.
In questo modo era possibile allontanare i semi di veccia ed altre infestanti che inevitabilmente vengono raccolte con il grano.

immagini

Svecciatoio

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Svecciatoio
Cronologia: metà sec. XX
Costruttore:
Materiale: ferro, legno
Stato di conservazione: discreto

Descrizione

Svecciatoio in legno, di piccole dimensioni, utilizzato per separare i semi del grano da quelli di altre specie erbacee e dai residui di scarto.

Svecciatoio

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Svecciatoio industriale
Cronologia: XX sec., anni '60
Costruttore: Heid Admiror
Materiale: metallico
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Lo svecciatoio industriale, mediante un sistema di setacci oscillanti con maglie di diversi calibri, separa i semi del grano da quelli di altre specie infestanti raccolte accidentalmente e dalle parti di scarto

Tavola densimetrica

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: macchine operatrici Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Tavola densimetrica
Cronologia: sec. XX, anni '60
Costruttore: Maschinenfabrik Heid A.G., Schwergut
Materiale: metallici
Stato di conservazione: buono

Descrizione

Questa macchina industriale separa, mediante un forte flusso di aria, i semi di diverso peso specifico dando così la possibilità di eliminare quelli di scarto e di distinguere i grani da destinare ai diversi procedimenti di trasformazione.

Ventilatrice per cereali manuale

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Ventilatrice per cereali manuale
Cronologia: metà XX sec.
Costruttore: P.Ballarini e figli
Materiale: legno
Stato di conservazione: buono

Descrizione

La ventilatrice manuale veniva utilizzata per allontanare dal grano pula e paglia, e, dai semi di piselli e fave, i residui dei bacelli.

immagini
Converte la pagina in PDFConverte la pagina in RTFConverte la pagina in TXTConverte la pagina in XML
Esporta in:
Feed RSS. Tasto destro per copiare il collegamento sul FeedReader Informazioni sul sito | Accessibilità | Open source | RSS e UMTS | Note legali | PrivacyValid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!Level AA WAI WCAGLogo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.
Università degli Studi di Sassari - Piazza Università 21, Sassari
P.I. 00196350904 - IBAN IT96F0101517201000000013500
Tel./Fax: +39 079 228211/8816 - Orientamento: 800 882994
PEC: protocollo@pec.uniss.it

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0
.