[1] Vai direttamente ai contenuti
AgronomiaSegnala la pagina ad un amicoStampa la pagina

Trebbia a cinghie

Collezione: Collezione Agronomica e Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Sezione: Museo all'aperto di Storia dell'Agricoltura
Denominazione: Trebbia a cinghie
Cronologia: XX sec., anni '40
Costruttore: MANSAL "Stella Alpina"
Materiale: ferro, legno
Stato di conservazione: mediocre

Descrizione

La trebbiatrice a punto fisso provvede alla separazione delle cariossidi dagli steli e dalla pula. Essa è costituita da una tramoggia di alimentazione(in alto) attraverso la quale le messi vengono convogliate al complesso trebbiante (battitore - griglia) che opera la prima separazione. La granella quindi passa attraverso dei crivelli ventilati che operano una ulteriore selezione delle cariossidi in base al peso. Una serie di telai multipli indipendenti costituiscono gli scuotipaglia (nel particolare si possono vedere) che trasportano all'esterno la paglia lasciando che cariossidi e spighe non trebbiate ritornino al gruppo battitore. La granella liberata viene infine ripulita con sistemi di ventilazione e separata a seconda del diametro mediante crivelli a maglie regolabili o fisse.

immagini
Converte la pagina in PDFConverte la pagina in RTFConverte la pagina in TXTConverte la pagina in XML
Esporta in:
Feed RSS. Tasto destro per copiare il collegamento sul FeedReader Informazioni sul sito | Accessibilità | Open source | RSS e UMTS | Note legali | PrivacyValid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!Level AA WAI WCAGLogo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.
Università degli Studi di Sassari - Piazza Università 21, Sassari
P.I. 00196350904 - IBAN IT96F0101517201000000013500
Tel./Fax: +39 079 228211/8816 - Orientamento: 800 882994
PEC: protocollo@pec.uniss.it

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0
.