[1] Vai direttamente ai contenuti





UnisSpace, Documenti d'Ateneo
 
Futuro giuristaSegnala la pagina ad un amicoStampa la pagina

Futuro giurista. Studiare Giurisprudenza abitua a ragionare in modo rigoroso, ad analizzare i problemi inquadrandoli nel giusto contesto, a individuare soluzioni motivate ed efficaci, ad argomentare con un linguaggio appropriato e preciso. Questi pregi sono essenziali sempre, nelle professioni di avvocato, magistrato o notaio, ma anche nell'impiego pubblico, privato, internazionale e sociale.

Con gli studenti. Dal primo giorno di lezione il Dipartimento di Giurisprudenza accoglie i suoi iscritti assegnandogli un docente-tutor che ne seguirà le carriere fino alla laurea. Le cattedre organizzano servizi di integrazione alla didattica fornendo gli strumenti concettuali e operativi per affrontare le prove d'esame.

Nuovi metodi. Lo studio del diritto è oggi interattivo. Oltre alla conoscenza degli istituti, si completa con i laboratori giuridici, moderno punto di incontro tra teoria e pratica: per esempio in quello sul processo gli studenti prendono le parti di attore e convenuto, di accusa e difesa; nel laboratorio su diritto e letteratura si ricerca il diritto vivente nelle storie narrate nei libri.

Aule telematiche, videoconferenza e biblioteche. Tutte le aule di Giurisprudenza sono dotate di moderni proiettori, schermi e impianti audio per lezioni informatiche o multimediali: le lezioni vengono tenute oltre che nella sede di Sassari, anche in presenza a Nuoro e in videoconferenza ad Arzachena, Lanusei e Terralba, per garantire a tutti il diritto allo studio. Due biblioteche con oltre 200.000 testi e le maggiori banche dati aiutano lo studente nel suo percorso.

Attenzione alla Sardegna. Le discipline, oltre a collocarsi in una prospettiva nazionale e internazionale, sono state pensate con riferimento alle specificità sarda. Ecco dunque il rilievo del diritto della navigazione, dei trasporti, delle autonomie territoriali, dell'ambiente, del paesaggio, della cultura.

Confronto internazionale. Oggi il giurista vive nel confronto internazionale. Giurisprudenza vanta da tempo una fitta rete di rapporti internazionali: promuove percorsi di formazione universitaria favorendo la partecipazione degli studenti ai programmi di mobilità studentesca internazionale, in particolare, Erasmus Plus e Ulisse, che offrono opportunità di significative esperienze di studio e lavoro all'estero.

Due begli esempi. Paola Campilongo, studentessa di Giurisprudenza, ha ricevuto il premio di migliore laureata (a ciclo unico) dell'Ateneo di Sassari. Alberto Carboni è un recente esempio del valore degli studi giuridici a Sassari: laurea, specializzazione, dottorato sempre a Sassari; ha vinto il concorso di Magistratura arrivando al sesto posto (massimo punteggio all'orale) su 360 ammessi e tra migliaia di partecipanti; ora è giudice presso la sesta sezione penale del Tribunale di Milano, con competenza sulla criminalità organizzata.

Perchè scegliere di studiare Giurisprudenza a Sassari

Perché dovresti scegliere di studiare nel Dipartimento di Giurisprudenza?

Studiare Giurisprudenza abitua a ragionare in modo rigoroso, ad analizzare i problemi inquadrandoli nel giusto contesto, ad individuare soluzioni motivate ed efficaci, ad argomentare oralmente e per iscritto con un linguaggio appropriato e preciso. Doti, queste, che non solo si rivelano utili nelle professioni tradizionali cui sono chiamati i nostri laureati (avvocatura, magistratura, notariato), ma che sono apprezzate anche in contesti manageriali e nei settori del pubblico impiego, oltre a trovare consensi nella comunicazione giornalistica, nell'insegnamento e nelle attività sociali dei privati.

Quali servizi di supporto alla didattica e allo studio troverai?

Il Dipartimento di Giurisprudenza accoglie i suoi iscritti assegnando ad essi, fin dal primo anno, un docente-tutor che ne seguirà le carriere fino alla
laurea, in ciò coadiuvato dai professori delle varie discipline. Le cattedre organizzano specifici servizî di integrazione alla didattica, avvalendosi di qualificati collaboratori che precisano e completano l'insegnamento impartito dal titolare, così da fornire gli strumenti concettuali e operativi perché gli studenti affrontino le prove d'esame con la necessaria preparazione. Inoltre, la biblioteca del dipartimento "Girolamo Olives", nonché la biblioteca interfacoltà "Antonio Pigliaru", sono dotate di ampie sale di lettura e di personale che consiglia e instrada lo studente nell'uso delle risorse librarie e informatiche, per lo studio delle discipline curricolari e per la redazione delle tesi di laurea.

Quali attività/esperienze di ricerca avrai la possibilità di vivere?

L'attività di ricerca, oltre a trovare il suo presupposto nella puntuale conoscenza dei fenomeni giuridici in una prospettiva interdisciplinare (da ciò il raccordo con gli insegnamenti economici, filosofici e storici, che integrano il nostro quadro culturale di riferimento), avrà modo di completarsi con le esperienze dei laboratori, pensati come un punto di incontro tra profili teorici e aspetti pratici. In essi lo studente potrà approfondire, ad esempio, le tecniche di gestione del processo civile e penale, nonché di redazione dei relativi atti, i rapporti tra diritto e scienze umane (come la letteratura, la sociologia, la politica), il confronto del giurista italiano con i fenomeni internazionali. A questo proposito, oltre alle discipline basate sulla comparazione tra e con ordinamenti stranieri e all'insegnamento delle lingue (inglese e altra lingua dell'UE), la ricerca potrà avvalersi anche del Progetto Erasmus, sia ai fini della tesi di laurea sia nel post-laurea, come occasione di confronto tra operatori del diritto che agevola la circolazione e lo scambio con l'estero dei nostri laureati.

Che rapporto esiste fra le attività didattiche e il "territorio"?

Le discipline impartite, oltre a quelle che consentono di collocarsi in una prospettiva nazionale, sono state pensate con riferimento alle specificità del territorio sardo. Da qui il rilievo del diritto della navigazione e dei trasporti, di particolare importanza in un contesto insulare, il diritto dell'ambiente e del paesaggio, a tutela di una risorsa locale di grande impatto economico e sociale, il diritto della cultura, cui sono dedicati, oltre ad un indirizzo del corso di laurea triennale, anche un Master post-laurea di comprovata capacità formativa. Inoltre, le convenzioni con imprese ed istituzioni del territorio, di cui i nostri studenti possono usufruire per svolgere tirocini professionali, consentono loro di essere avvertiti delle problematiche di maggiore interesse qualora volessero realizzare in loco le proprie aspettative di lavoro.

Che prospettive di lavoro avresti dopo il conseguimento della Laurea Magistrale in Giurisprudenza?

Il laureato nel corso magistrale in Giurisprudenza, oltre alle tradizionali professioni dell'avvocatura, della magistratura e del notariato, per l'accesso alle quali è prevista e organizzata un'apposita Scuola di specializzazione successiva al conseguimento del titolo, potrà ambire a collocarsi nel settore dell'impresa privata italiana e transnazionale, nei ruoli apicali delle pubbliche amministrazioni e nei settori del welfare privato, con particolare riguardo alle politiche sociali e culturali.

Che prospettive di lavoro avresti dopo il conseguimento della Laurea triennale in Scienze dei Servizi Giuridici?

Il laureato nel corso triennale di Servizi giuridici, sul presupposto di una rigorosa formazione tecnico-pratica, potrà aspirare ad una carriera nei quadri delle pubbliche amministrazioni, nel settore della tutela dei beni culturali e ambientali, nonché nel supporto alle attività di contenimento del numero e del costo dei processi, mediante lo strumento della mediazione.

Allegati 
Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (file PDF - 1.248 Kb)
Brochure pieghevole A.A. 2016/2017
Corso di Laurea Triennale in Scienze dei servizi giuridici  (file PDF - 1.255 Kb)
Brochure pieghevole A.A. 2016/2017
Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza  (file PDF - 235 Kb)
Piano di studio A.A. 2016/2017
Corso di Laurea Triennale in Scienze dei servizi giuridici (file PDF - 565 Kb)
Piano di studio A.A. 2016/2017
Laboratori giuridici  (file PDF - 224 Kb)
Elenso sedi Erasmus Plus  (file PDF - 315 Kb)
Converte la pagina in PDFConverte la pagina in RTFConverte la pagina in TXTConverte la pagina in XML
Esporta in:
Feed RSS. Tasto destro per copiare il collegamento sul FeedReader Informazioni sul sito | Accessibilità | Open source | RSS e UMTS | Note legali | PrivacyValid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!Level AA WAI WCAGLogo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.
Università degli Studi di Sassari - Piazza Università 21, Sassari
P.I. 00196350904 - IBAN IT96F0101517201000000013500
Tel./Fax: +39 079 228211/8816 - Orientamento: 800 882994
PEC: protocollo@pec.uniss.it

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0
.